Bipolar Spectrum Diagnostic Scale

La Bipolar Spectrum Diagnostic Scale (BSDS) è una scala di valutazione di screening psichiatrico per il disturbo bipolare. È stata sviluppata da Ronald Pies, ed è stata successivamente raffinata e testata da S. Nassir Ghaemi e colleghi. La BSDS è nata dall’esperienza di Pies come consulente di psicofarmacologia, dove era spesso chiamato a gestire casi di “depressione resistente al trattamento”. I pazienti sono tipicamente diagnosticati durante i loro 20 anni. La prevalenza di BD nel corso della vita è di circa l’1%, che sale al 4% se si usa una definizione più ampia di disturbo dello spettro bipolare.

La versione inglese della scala consiste di 19 domande e due sezioni. Si differenzia dalla maggior parte delle scale in quanto non elenca voci separate, ma piuttosto presenta un breve paragrafo che parla di esperienze che le persone con disturbi dello spettro bipolare spesso hanno. La persona spunta quali frasi o esperienze le corrispondono. Il disturbo dello spettro bipolare include il bipolare I e II, e altri casi che non soddisfano i criteri per quei disturbi.

La scala è stata convalidata nella sua versione originale e ha dimostrato un’alta sensibilità diagnostica, il che significa che la maggior parte delle persone con diagnosi bipolare confermata ha ottenuto un punteggio elevato sulla BSDS. La BSDS può fare meglio di altre scale nel rilevare i tipi di disturbo bipolare che non comportano un episodio maniacale completo, come il disturbo bipolare II o il disturbo ciclotimico.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.