Dublin Delight

Non ero sicuro di cosa fare della capitale dell’Irlanda quando sono arrivato per iniziare i 3 giorni a Dublino – pioveva a dirotto quando l’aereo è atterrato, ma il sole splendeva così tanto quando sono salito sul mio taxi che ho dovuto guardare per terra. La pioggia è ricominciata mentre disfacevo i bagagli in un B&B appena a nord del centro della città, e mentre si schiariva di nuovo abbastanza a lungo da permettermi di arrivare indenne alla fermata dell’autobus, il vento era così forte quando ho raggiunto le rive del fiume Liffey che il mio ombrello si è letteralmente spezzato a metà ed è volato via dalla mia mano.

Il tempo di Dublino rispecchia la più ampia esperienza di viaggio nella capitale irlandese: Bipolare ma non del tutto schizofrenico, feroce sia nella sua bellezza che in attacchi più occasionali di sgradevolezza.

Ho trascorso 3 giorni a Dublino per dare il via a un viaggio su strada attraverso l’Irlanda, ma guardando indietro, la mia esperienza sarebbe stata altrettanto appagante come un viaggio à la carte per un lungo fine settimana. Indipendentemente da come si restringe il campo delle cose da fare a Dublino, questa guida è sicura di aiutarti a goderti la città al massimo, sia che tu veda Dublino in 3 giorni o che ci passi più tempo.

Hai bisogno di aiuto per pianificare i tuoi 3 giorni a Dublino? Assumimi come tuo Travel Coach!
Contenuti
2.1 Giorno 1: Vita lungo il Liffey
2.2 Giorno 2: Scoperte più profonde
2.3 Giorno 3: Kilkenny, bastardi!
4 La linea di fondo

Dove alloggiare a Dublino

La sistemazione a Dublino (e in Irlanda in generale) è costosa, sia oggettivamente che in termini di ciò che si ottiene. A meno che tu non voglia pagare 200 euro (o più!) a notte, non alloggerai in una pittoresca casa georgiana o in un bell’hotel del centro di Dublino come The Clarence o Temple Bar Inn. Invece, dovrai scegliere tra un posto più spinto in città, o un B&B (io ho scelto Botanic Villa) che è un po’ più lontano, ma molto più carino.

Come dividere i tuoi 3 giorni a Dublino

Giorno 1: Vita lungo il Liffey

Come sapete se leggete questo blog con una certa regolarità, ho una fortuna terribile con i tramonti – forse il 5% di quelli che vedo sono di un colore diverso dal grigio. Quindi il fatto che il tramonto della mia prima notte a Dublino fosse una miscela brillante di arancione, rosa e viola è stato un boccone particolarmente duro da mandar giù, dopo che avevo deciso che l’incidente dello scippo dell’ombrello era sufficiente per gettare la spugna.

Fortunatamente per me, l’alba del mattino seguente era altrettanto vibrante, uno spettro che ha iniziato a mostrarsi mentre camminavo di fronte all’iconica Custom House della città sulle rive del Liffey. Anche se era presto (il sole sorge alle 5 in estate in Irlanda), ho deciso che questo momento della giornata era buono come qualsiasi altro per esplorare alcune delle attrazioni di Dublino vicino al fiume, tra cui il Temple Bar (che era francamente molto più facile da fotografare senza ubriachi che correvano dentro e fuori), Ha’Penny Bridge e The Spire, un’attrazione che personalmente amo ma che molti locali apparentemente trovano orribile.

Più la luce diventava brillante, però, più avevo fame, così mi sono diretto di nuovo a Botanic Villa per la prima colazione irlandese dei miei 3 giorni a Dublino. Ho preso l’autobus per tornare al centro della città verso l’ora di pranzo, colpendo le attrazioni che Dublino deve vedere come il Castello di Dublino, la Cattedrale di Christ Church, Grafton Street e il museo di storia vichinga Dublinia (e la torre panoramica!), per non parlare di tutti i tesori casuali che fiancheggiavano la strada tra questi punti più alti stabiliti.

Ho finito la prima notte dei miei tre giorni a Dublino con una riunione a sorpresa: La mia amica svedese Anna, persa da tempo, ora vive a Dublino con il suo nuovo marito, così abbiamo deciso di incontrarci per una cena anticipata a base di tapas (molti ristoranti a Dublino in Irlanda sono molto distanti dal cibo “irlandese”, per qualche motivo) al The Port House, che serve pintxos in stile basco in un ambiente simile a una grotta.

Giorno 2: Scoperte più profonde

Potrebbe sembrare strano consigliare di visitare la Guinness Storehouse il secondo giorno del vostro iitnerario a Dublino (piuttosto che il primo), ma in parte è una questione di praticità. Dopo tutto, il birrificio e museo della Guinness di Dublino, la cui terrazza panoramica è uno dei posti migliori da visitare a Dublino, è leggermente fuori dal centro di una città che scoprirete presto essere molto piccola – geograficamente parlando, ovviamente.

Per essere sicuri, rispetto alle dimensioni di Dublino in generale, il St. Idem per la Biblioteca del Trinity College, anche se questa è una gradita distorsione della realtà. Dato che entrare nella mostra del Book of Kells (attraverso la quale si deve passare per vedere l’iconica biblioteca) costa ben 13 euro, sarete grati che la scala dell’edificio sia così drammatica. Consiglio: compra il tuo biglietto online per evitare una coda ancora più grande della collezione di libri qui.

Come ho detto descrivendo il tuo primo giorno di viaggio a Dublino, molto di ciò che c’è da scoprire a Dublino esiste tra le attrazioni. Così, mentre potrei continuare a elencare altre attrazioni (il cimitero di Glasnevin, che si trova vicino a Botanic Villa, è piuttosto impressionante, e i giardini botanici nazionali sono una delle cose più romantiche da fare a Dublino), ti incoraggio a trascorrere il tuo secondo giorno a Dublino seguendo la tua curiosità, e facendo scoperte in base ad essa.

(Ok, vi incoraggio anche a visitare il Leprechaun Museum, se non altro perché la sua esecuzione è molto meglio di quanto vi aspettereste mai da un posto con questo nome!)

Tre giorni: Kilkenny, bastardi!

Consiglio quasi sempre di fare una gita in giornata l’ultimo giorno in una data città, e Dublino non fa eccezione. Infatti, anche se c’è abbastanza all’interno del centro di Dublino per occupare un’intera giornata di 3 giorni a Dublino, sarebbe un peccato per voi non esplorare almeno un posto fuori, soprattutto se non avete intenzione di viaggiare più lontano in Irlanda.

Gli operatori turistici a Dublino confermano questo. In alcune parti della città, sembra che una vetrina su due stia vendendo tour giornalieri alle Cliffs of Moher, a Killarney e al Ring of Kerry o anche a Belfast. Conservatele per più avanti nel vostro viaggio, o per un altro viaggio del tutto se non avete il tempo ora – fate una gita di un giorno nel vostro terzo dei 3 giorni a Dublino, ma in un posto relativamente vicino.

In particolare, la città di Kilkenny si trova a meno di due ore da Dublino in autobus o in treno, e fornisce un microcosmo di gran parte di ciò che troverete più in profondità nell’interno dell’Irlanda: Castelli vicino a Dublino ma fuori città, chiese, paesaggi lussureggianti – oh mio Dio! Ufficialmente conosciuta come Cill Chainnigh (che si traduce in “Chiesa di Chainnigh” in gaelico irlandese), il nome della città sembra fare riferimento a South Park solo in modo uditivo (filtrato attraverso una mente un po’ infantile come la mia), ma ciò che vi si trova è positivamente senza tempo.

Beh, tecnicamente medievale: L’Abbazia Nera fu costruita nel 1225, mentre parti della Cattedrale di St. Canice risalgono al IX secolo. E anche se alcuni degli edifici importanti della città (come la Rothe House, costruita a cavallo del XVII secolo) sono più moderni, relativamente parlando, il Castello di Kilkenny è abbastanza lontano da Baile Átha Cliath sia in termini di distanza che di tempo (è stato aperto nel 1213) che da solo vale la pena passare qui il terzo giorno del vostro itinerario di Dublino.

Un incredibile itinerario di 3 giorni a Dublino: The tl;dr Version

Cosa fare a Dublino dipenderà in definitiva dalla quantità di tempo che hai a disposizione, così come dalle tue preferenze personali. Come minimo, vi consiglio di dare priorità alle seguenti cose da fare a Dublino:

  • Castello di Dublino
  • Custom House
  • Liffey River
  • Temple Bar
  • Ha’Penny Bridge
  • St. Stephen’s Green
  • Guinness Storehouse
  • Biblioteca del Trinity College

Assicurati di controllare il mio itinerario principale dell’Irlanda se vedere Dublino in tre giorni è solo la prima priorità del tuo tour nell’Isola di Smeraldo!

La linea di fondo

Dublino ha sia un fascino immediato che un fattore di rilascio lento, che rende tre giorni a Dublino la quantità di tempo perfetta per scoprire la capitale irlandese. Trascorrete un giorno intero ciascuno esplorando le attrazioni più iconiche della città e alcune di quelle più oscure, per poi terminare con una gita di un giorno nell’affascinante città di Kilkenny, a meno di due ore di distanza. Idealmente, i tuoi 3 giorni a Dublino daranno il via a un viaggio più ampio in Irlanda, ma anche se non dovesse accadere, ti godrai comunque la città immensamente grazie al mio programma di viaggio su Dublino.

Tagged as:Dublino,Europa,Irlanda

About The Author

Robert Schrader è autore di 1160 post su Leave Your Daily Hell. Robert ha fondato Leave Your Daily Hell nel 2010 in modo che altri viaggiatori avessero una fonte divertente e affidabile di informazioni, consigli e ispirazione a portata di mano. Vuoi viaggiare più spesso? Iscriviti agli aggiornamenti via email oggi stesso!

informa, ispira, intrattiene e dà potere ai viaggiatori come te. Mi chiamo Robert e sono felice che tu sia qui!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.