Schizzato o vale la pena: La cura della pelle a base di funghi?

I funghi occupavano uno spazio poco sexy nella psiche nazionale: per lo più pensati come soggetto di un’opzione vegetariana sul menu di un ristorante poco brillante, o vilipesi come qualcosa che potrebbe tranquillamente ucciderti, se dovessi sfiorare la specie sbagliata mentre sei a caccia di more. Il clamore intorno ai funghi? Inesistente.

E poi, è successo il 2018. Specie specifiche di funghi, come reishi, cordyceps e
chaga – usati per secoli nei sistemi sanitari orientali come l’Ayurveda indiano – si sono fatti strada nel benessere occidentale.

Youth To The People Adaptogen Deep Moisture Cream
Youth to the People

£48.00

C’erano tonici ai funghi e caffellatte nel menu delle caffetterie hipster di Hackney, che vantavano sfumature di terra e umami insieme a benefici per la salute, polveri da aggiungere al tuo frullato mattutino e integratori, da prendere in forma di capsule.

Natures Root Lion’s Mane Mushroom Powder 100g
Natures Rootamazon.co.uk

£11.99

Nel 2019 la tendenza non va da nessuna parte. Secondo un rapporto di Grand View Research, l’industria globale dei funghi è destinata a, ehm, fungere da mercato da 50 miliardi di dollari nei prossimi sei anni.

La cura della pelle è una particolare area di boom. Il marchio di benessere statunitense Moon Juice ha rilasciato Beauty Shroom: una linea di cura della pelle che utilizza adattogeni (erbe e funghi che si dice aiutino il corpo ad affrontare lo stress) per aumentare l’idratazione. Il loro Plumping Jelly Serum, per esempio, contiene il fungo dell’orecchio d’argento, tradizionalmente usato nella cura della pelle asiatica.

Leggi di più nella cura della pelle:

Un altro marchio americano, Youth To The People, ha lanciato una crema di idratazione profonda Adaptogen, contenente funghi Reishi, mentre Origins ha lanciato una linea di prodotti ‘Mega-Mushroom’, in un progetto congiunto con il dottor Andrew Weil.

“L’uso di prodotti a base di funghi nella cura della pelle non è del tutto nuovo, e i dermatologi hanno usato l’acido cogico derivato dai funghi per molti anni in prodotti topici e in peeling chimici di grado medico per schiarire la pelle e rimuovere la pigmentazione”, dice il dottor Anjali Mahto, un consulente dermatologo e autore di The Skincare Bible (Penguin, £14.99).

“I dermatologi usano da anni l’acido kojico derivato dai funghi”

A cosa attribuisce il picco del mercato di massa? “C’è stato un rinnovato interesse per i prodotti ‘naturali’ nella cura della pelle. La gente si sta rivolgendo a ingredienti di origine vegetale e questo è probabilmente il motivo per cui stiamo vedendo un aumento dei prodotti legati ai funghi sul mercato”.

Questo contenuto è importato da Instagram. Potresti essere in grado di trovare lo stesso contenuto in un altro formato, o potresti essere in grado di trovare maggiori informazioni, al loro sito web.

Quindi, perché i marchi stanno portando le nostre linee dedicate alle forme tradizionalmente medicinali del fungo? “I funghi contengono proprietà stimolanti per la pelle. Sono ricchi di antiossidanti e vitamina D, che lavorano per proteggere la pelle dagli stress ambientali, dalla decolorazione e dalle linee sottili”, dice il dermatologo Dr. Gary Goldfaden, fondatore di Goldfaden MD. “Inoltre, i funghi contengono potenti proprietà antinfiammatorie che possono aiutare a migliorare l’aspetto dell’acne, il rossore e persino l’eczema.”

Origins Dr. Andrew Weil per Origins Mega-Mushroom Micellar Cleanser (200ml)
Origins

£30.00

“I funghi contengono proprietà stimolanti per la pelle: sono ricchi di antiossidanti e vitamina D”

Per quanto riguarda i benefici sulla pelle giovane? Il dottor Goldfaden aggiunge che i funghi sono carichi di vitamina B3, che è “un ingrediente anti-invecchiamento superiore e può aiutare a migliorare il collagene”.

Come scegliere un prodotto per la cura della pelle a base di funghi

Ma questo non vuol dire che qualsiasi prodotto contenente l’ingrediente sia un buon uso del tuo denaro. Se vuoi vedere dei risultati, devi guardare dietro le dichiarazioni di marketing e gli ingredienti che compongono l’ultima pozione delle meraviglie. “Se il prodotto ha un’ampia quantità di funghi, sarà elencato nella prima parte della lista degli ingredienti”, dice il Dr. Goldfaden.

Questo contenuto è stato importato da Instagram. Si può essere in grado di trovare lo stesso contenuto in un altro formato, o si può essere in grado di trovare ulteriori informazioni, al loro sito web.

“Ma in realtà, la cosa più importante da sapere è ciò che la vostra pelle può tollerare. Quando si sceglie un prodotto è importante stare alla larga da ingredienti “riempitivi” dannosi come prodotti petrolchimici, alcol e coloranti/fragranze artificiali. Solo perché un prodotto ha il 35% di funghi non significa che sia buono per la tua pelle”.

Più skincare:

Quindi, come farsi dosare le informazioni necessarie per fare scelte intelligenti? “Leggete le etichette e le liste degli ingredienti e fate le vostre ricerche. I prodotti a base di funghi sono molto popolari in forma di maschera a fogli ora, ma questi devono essere usati frequentemente per vedere i risultati”, aggiunge.

“È importante stare alla larga da ingredienti ‘riempitivi’ dannosi come prodotti petrolchimici e alcol”

Questo contenuto è importato da Instagram. Potresti essere in grado di trovare lo stesso contenuto in un altro formato, o potresti essere in grado di trovare maggiori informazioni, sul loro sito web.

Quale tipo di pelle è più probabile che ne benefici?

Come sempre, è importante assicurarsi di acquistare prodotti per la cura della pelle formulati in base al proprio tipo di pelle e alle proprie esigenze. “Tutti i tipi di pelle dovrebbero beneficiare di ingredienti con proprietà antiossidanti, tuttavia i prodotti a base di funghi sono generalmente commercializzati per la pelle secca, invecchiata, infiammata e compromessa”, dice il medico estetico Dr David Jack.

Così, vale la pena prendersi cura della pelle con i funghi?

Quando si tratta di trattamenti per la pelle a base di funghi medicinali, è importante mantenere il sangue freddo e non credere immediatamente a tutto quello che ti dice il retro di una scatola ben disegnata. “Ci sono pochissimi studi clinici solidi che dimostrano i benefici di chaga, resihi e cordyceps nella cura della pelle”, spiega il dottor Mahto.

“Questi agenti sono ritenuti avere proprietà antinfiammatorie, antiossidanti e ‘curative’ nelle sfere della medicina alternativa – non solo per la pelle ma anche per una serie di altri sistemi di organi. Questi tipi di funghi contengono beta-glucani, che si ritiene forniscano ‘benefici per la pelle’. “

“Ci sono pochissimi studi clinici solidi che mostrano i benefici di chaga, resihi e cordyceps nella cura della pelle”

Si raccomanda di essere prudenti, per quanto riguarda tali affermazioni. “Molti dei piccoli studi che esistono sui beta glucani sono stati condotti su modelli animali, quindi i risultati non possono necessariamente essere estrapolati agli esseri umani”, dice – notando che spesso la ricerca in questo spazio è effettuata per conto della società che produce il prodotto.

Il suo pensiero TL,DR? “Dobbiamo osservare questo spazio e idealmente abbiamo bisogno di dati più affidabili e riproducibili sui beta-glucani e il loro ruolo nel sistema immunitario e gli effetti sulla pelle prima di eccitarci troppo. Potrebbero dimostrarsi utili – ma è ancora un po’ troppo presto per dirlo.”

Più cura della pelle:

Quando si tratta di percentuali – cioè quanto fungo dovrebbe idealmente contenere un prodotto affinché i benefici siano realmente apportati – è complicato. “Molte marche di integratori e polveri di funghi affermano che 500 mg sono ottimali per il cambiamento e il miglioramento, ma questa cifra è soggettiva e non comprovata”, dice il dottor Jack.

Questo contenuto è importato da Instagram. Potresti essere in grado di trovare lo stesso contenuto in un altro formato, o potresti essere in grado di trovare maggiori informazioni, al loro sito web.

“La maggior parte delle marche non specificano a quale fungo o derivato si riferisce, quanto tempo ci vuole per fare la differenza, e quale differenza stiamo effettivamente cercando.” Se siete decisi a fare un acquisto, consiglia di chiedere all’azienda quanto dell’ingrediente attivo è presente nel prodotto e quanto di detto ingrediente attivo si pensa funzioni. (Nota a margine: il primo ingrediente nella lista è quello con il maggior volume nel prodotto e l’ultimo ha il minimo).

Certo. Quindi, a che punto siamo con i nostri amici a base di funghi? In breve: fate i vostri compiti, leggete le etichette e informatevi prima di comprare. Pensate alle vostre specifiche esigenze di cura della pelle e verificate che il prodotto in questione sia progettato per soddisfarle. E non date per scontato che, perché è in voga, significa che è la cosa più efficace là fuori.

Detto questo, sembra che ci siano molte cose potenzialmente interessanti sui funghi medicinali quando si tratta del mondo della bellezza. Ma, come per tutti gli acquisti, mantenete il vostro cinismo acceso, prima di consegnare i dati della vostra carta di credito.

Claudia CanavanCome digital Beauty and Health Editor, con un MA in giornalismo per riviste, Claudia è una devota alla cura della pelle naturale, organica e cruelty-free e a coltivare una connessione mente-corpo da urlo.
Questo contenuto è creato e mantenuto da una terza parte, e importato in questa pagina per aiutare gli utenti a fornire i loro indirizzi email. Puoi trovare maggiori informazioni su questo e altri contenuti simili su piano.io

.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.