Tansu Çiller

Tansu Penbe Çiller (nata il 9 ottobre 1946) è un’economista e politica turca. Tra il 1993 e il 1996, è stata la prima donna Primo Ministro della Turchia, ed è stata il terzo capo di stato donna in un paese prevalentemente musulmano.

Indice

  • 1 Prima vita e istruzione
  • 2 Carriera politica
    • 2.1 Europa
  • 3 Reputazione
  • 4 Vedi anche
  • 5 Fonti

Vita iniziale e istruzione

Si è laureata alla Scuola di Economia del Robert College dopo aver terminato il College americano per ragazze a Istanbul. Ha ricevuto il suo M.S. dall’Università del New Hampshire e il dottorato dall’Università del Connecticut. Ha completato in seguito i suoi studi post-dottorato alla Yale University. Nel 1978, è diventata docente all’Università Bosphorus di Istanbul e nel 1983 è stata nominata professore dalla stessa istituzione. Ha anche lavorato nella ormai defunta Istanbul Bank come presidente della società.

Carriera politica

Dopo aver insegnato in diverse università come professore, è entrata in politica nel novembre 1990, unendosi al partito conservatore Vero Sentiero (DYP). È stata eletta per la prima volta in parlamento nel 1991 come deputato di Istanbul ed è stata ministro di Stato incaricato dell’economia nel governo di coalizione di Süleyman Demirel. Il 13 giugno 1993, è diventata il leader del partito e poi il primo ministro di un governo di coalizione. Dopo il ritiro del Partito Popolare Repubblicano (CHP) dalla coalizione nel 1995 tentò di formare un governo di minoranza, che fallì.

Çiller ha anche servito come ministro degli Esteri della Turchia e vice primo ministro tra il 1996 e il 1997. Nel 1997, prima che potesse formare il suo quarto gabinetto come primo ministro, fu rimossa dal potere con un colpo di stato militare postmoderno.

Europa

L’accordo dell’Unione doganale UE-Turchia fu firmato nel 1995 ed entrò in vigore nel 1996, durante il governo di Çiller. Çiller è stato anche il primo ministro della Turchia durante la crisi Imia/Kardak con la vicina Grecia nel 1996. È pro-europea e la sua elezione a primo ministro è stata annunciata dai media e dai commentatori politici come un segno delle credenziali della Turchia per l’adesione all’Unione Europea.

Le si attribuisce il merito di aver modernizzato l’esercito turco e di aver giocato un ruolo importante nel riconoscimento del PKK da parte degli Stati Uniti e dell’Unione Europea come organizzazione terroristica.

È stata indagata per gravi accuse di corruzione dopo il suo periodo al potere ma è stata poi scagionata, principalmente per motivi tecnici. Ha perso il potere nel 2002 e si è ritirata dalla vita politica.

Tansu Çiller è un membro del Council of Women World Leaders , una rete internazionale di donne attuali ed ex presidenti e primi ministri la cui missione è quella di mobilitare le donne leader di più alto livello a livello globale per un’azione collettiva su questioni di importanza critica per le donne e lo sviluppo equo.

Reputazione

I media turchi l’hanno definita una “signora con un sorriso d’acciaio” in riferimento alla sua forte volontà. Un esempio spesso citato fu che nel 1963, quando sposò Ozer Ucuran, un uomo d’affari, si rifiutò di prendere il suo nome e lo convinse a prendere il suo, un’impresa insolita in una società musulmana.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.